Il mix Sikan nasce nel cuore della Sicilia da una miscela, per l'appunto, di grani antichi siciliani. Il mix Sikan è caratterizzato da innumerevoli proprietà benefiche. E' altamente digeribile, privo di glifosati, a basso contenuto di micotossine, a basso contenuto di glutine e a basso indice glicemico. Ideale per la preparazione di impasti di pizza e pane garantisce una resa e una fragranza eccelsa.

Baker

Follow Us:

Blog

PICCOLA STORIA DELLA CULTURA E DELLA COLTURA DEI GRANI ANTICHI SICILIANI

PICCOLA STORIA DELLA CULTURA E DELLA COLTURA DEI GRANI ANTICHI SICILIANI

 

Nessun’altra pianta come il frumento ha condizionato la storia dell’uomo. Dal neolitico fino ai nostri giorni, il frumento, ha segnato e influenzato profondamente gli assetti della geografia sociale ma anche politica.

Infatti, la storia tra uomo e frumento si perde nel tempo tanto da poter dire che

“non ci sarebbe stata storia dell’uomo senza frumento, nè storia del frumento senza l’uomo”.

L’importanza del frumento come sostentamento di base dell’alimentazione degli uomini non è una novità, ciò che ci lascia piacevolmente sorpresi è che si trovano presenze storiche della sua coltura anche nei grandi poemi di scrittori vissuti secoli fa.  Nell’Odissea, per esempio, Omero ne parla come frutto dei migliori terreni. Le sacre scritture invece parlano della casa del pane “bet-leheni”.

Anche nell’arte il frumento ha un ruolo di spicco come sfondo di paesaggi….

Esistono testimonianze storiche che si perdono nel mito anche in Sicilia.

La nostra amata Sicilia è una terra molto favorevole alla coltivazione del frumento, soprattutto dei grani antichi. Lo sapevano già gli antichi Romani, che difatti avevano nominato l’isola proprio “granaio” e credevano che fosse li la residenza di Cerere, divinità delle messi, nei pressi dell’attuale città di Enna, dove ancora oggi esiste la “rocca di Cenere” .

Le varietà dei grani antichi coltivati in Sicilia erano tante e la qualità delle stesse sempre molto alta, non solo grazie alla buona terra in cui venivano coltivati ma soprattutto perchè il sole cocente dell’isola, disseccava a puntino le spighe consentendo la migliore conservazione dei chicchi.

Ancora oggi il processo di essiccazione naturale delle spighe è uno degli elementi più significativi del nostro ciclo di produzione.

Grazie ad esso infatti, evitiamo di irrorare i campi con glifosati e i nostri grani sono meno soggetti alla proliferazione di micotossine.

Grazie a quanto detto sopra i nostri grani mantengono tutte le caratteristiche tecniche e agronomiche tipiche dello stesso grano coltivato milioni di anni fa in Sicilia. Abbiamo deciso di scommettere sui grani antichi e abbiamo scelto di intraprendere la via che porta alla bontà. Un progetto a cui teniamo tantissimo e che fa dei nostri grani, dei buoni grani.